RFL e le startup: 24bottles, Park Smart e Bulbo per il panel su “Green economy e design”

Siamo sempre più vicini alle due giornate di Ravenna Future Lessons!
Abbiamo pensato di farvi conoscere i protagonisti dei panel che si susseguiranno durante le Lessons, prima di avere il privilegio di poterli sentire e vedere dal vivo!
Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato del secondo tema che affronteremo: design, ambiente e green economy, oggi vogliamo presentarvi brevemente chi di questo argomento ne ha fatto una professione sviluppando pratiche e oggetti che incarnano una visione della società attenta al verde che punta alla continua innovazione.

La prima esperienza di cui vi parliamo è quella di Matteo Melotti, CEO e co-founder di 24bottles. Si tratta di un marchio di design italiano nato dall’esigenza di coniugare estetica e sostenibilità nella produzione di bottigliette e borracce il cui utilizzo permette di risparmiare sull’emissione di CO2 nell’atmosfera. Sul mercato da poco più di un anno, i loro prodotti sono in vendita in oltre 16 paesi in tutto il mondo.
L’idea è venuta quando io e il mio socio lavoravamo in banca: ogni giorno, nelle torride giornate estive, i bidoni dell’immondizia si riempivano di bottigliette di plastica vuote. L’illuminazione non è tardata a venire e abbiamo creato la nostra bottiglia di design, ecologica, riutilizzabile composta dei materiali più all’avanguardia.
Vendiamo moltissimo soprattutto all’estero, in Italia stiamo cercando di espandere pian piano la cultura di questo tipo di oggetti di cui per ora non si fa un gran parlare. La rete principale a cui ci affidiamo è il web, è il nostro principale mezzo di “diffusione”: ci facciamo conoscere, ci teniamo in contatto con i clienti, vendiamo attraverso il nostro e-commerce.”

Pierluigi Buttiglieri_ParkSmart_RFL

Pierluigi Buttiglieri è il project manager di Park Smart. Si tratta di un sistema per l’ottimizzazione della mobilità urbana che attraverso una app mobile fornisce indicazioni sulla disponibilità di parcheggi geo-localizzati e in tempo reale. Il loro progetto sta avendo molto successo tra i principali bandi di finanziamento italiani e recentemente sono stati selezionati da un incubatore di Lisbona che fa parte dell’MIT program per un progetto di accelerazione.
“Senza la rete un’azienda oggi non può esistere. Noi ci affidiamo moltissimo al rapporto con le altre aziende del territorio: ci confrontiamo con esse, ci sono da supporto e ci stimolano costantemente a migliorare con qualche critica. Vogliamo puntare moltissimo sull’internazionalizzazione e grazie alla nostra solida rete di relazioni instaurata nel nostro tessuto sociale abbiamo ottime possibilità di raggiungere il nostro obiettivo e crescere.”

 

E per ultima, ma non ultima, conosciamo Sara Pellegrinico-founder e art director di Bulbo. Si tratta di una startup innovativa che ha un occhio al passato, in particolare all’agricoltura: producono e promuovono soluzioni intelligenti e creative per la coltivazione indoor. Grazie alla progettazione di luci e sistemi altamente innovativi Bulbo permette la coltivazione durante tutto l’anno di ortaggi, erbe, fiori e piante grasse in casa.
“Bulbo vuole coltivare la relazione tra il cittadino e la natura: riattivando l’interesse verso la coltura vuole instaurare un circuito di conoscenza ed educazione. La conoscenza sviluppata da un comunità scientifica, quella Universitaria, ha dato vita ad un sapere collettivo di alto livello; la contaminazione tra esso e gli artigiani specializzati a cui ci affidiamo per la produzione delle lampade, unito alla ricercatezza di un design made Italy di alto livello ha messo a punto un grande risultato. Si tratta di una piccola rete ma abbiamo raggiunto un grande obiettivo.”

Questi giovani innovatori sono davvero in gamba eh? Hanno dato vita ai loro progetti lavorando con costanza e dedizione ed hanno raggiunto grandi risultati. Se siete curiosi di saperne di più e di sentire le loro storie raccontare direttamente dai protagonisti, non potete mancare il pomeriggio di martedì 28 ottobre, se non vi siete ancora iscritti fatelo subito! Ci vediamo a Ravenna Future Lessons!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *