Innovazione sociale al femminile, et voilà Linda Serra

Tra le donne che saranno con noi quest’anno a Ravenna Future Lessons (e che donne!),  il 25 ottobre ci sarà anche Linda Serra. Grintosa sostenitrice del potenziale digitale del gentil sesso, Linda è presidente delle Girls Geek Dinners Bologna e ha da poco fondato la startup Work Wide Women di cui ci racconterà proprio a RFL.

Il suo lavoro è immerso nella comunicazione digitale e a Ravenna salirà sul palco per discutere di innovazione sociale nel panel insieme a Francesca Mazzocchi, di cui vi abbiamo parlato in questo post di lunedì.

Per farvi conoscere meglio Linda abbiamo chiesto proprio a lei di raccontarvi qualcosa di più su quello che fa nella vita, su quello che sta sognando di realizzare con la sua nuova startup e su quello di cui ci parlerà a Ravenna Future Lessons.

1) Di cosa ti occupi nella vita e quali sono le tue passioni?
Lavoro come Digital Strategist in O-one. Nel tempo “libero” questioni di genere e cultura digitale, con l’associazione Girl Geek Dinners Bologna porto avanti l’impegno di promuovere internet come mezzo di emancipazione femminile e facilitatore sociale. La mia grande passione sono i tramonti.

 2) Come è cambiata la tua vita in meglio e in peggio con il digitale?
Internet mi ha salvato la vita, se non avessi scoperto la rete, non esisterei così come sono adesso.

 3) Racconta in breve qual è l’idea che sta alla base della tua nuova startup e come funziona.
Work Wide Women è un social network che mira alla valorizzazione dei talenti femminili in Italia.

L’idea ? Invitare le donne a posizionarsi sul web e sul territorio, creare network territoriali composti da soggetti con  competenze differenti e complementari, portare avanti progetti comuni, investire sulla propria crescita professionale.

Perché? Perché in Italia il tasso di occupazione delle donne tra i 25 e i 40 anni è pari al 63% contro il 75% della media Europea, perché in Italia è assente un programma di orientamento e mentoring per le donne. Perché le donne hanno bisogno di acquisire sicurezza e nuove competenze, perché il mercato del lavoro ha bisogno di nuove professionalità femminili.

4) Cosa ti piace di Ravenna Future Lessons?
Gli organizzatori: in particolare Lidia Marongiu, sono onorata del suo invito. Mi piace che si svolga in Romagna: adoro la Romagna è un po’ come la Calabria dove sono nata. Sono entrambe terre sincere, festose e fiere. Mi piace lo spirito di Ravenna Future Lessons promuove innovazione con semplicità e schiettezza, senza troppi fronzoli, come dire…tracchete! :)

 5) Descrivi il tuo intervento del 25 ottobre con tre parole chiave
#Passione #Internet #Donne

In attesa del nostro incontro a Ravenna Future Lessons ringraziamo Linda per la sua disponibilità.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *