Cecilia Pedroni: la comunicazione integrata nel turismo

Negli ultimi dieci anni siamo passati dalla ricerca spasmodica di strategie di comunicazione integrata, alla ricerca di contenuti verticali e specializzati sui mezzi di comunicazione scelti, per poi tornare alla costruzione di ecosistemi che fossero completi e crossmediali.

Cecilia Cecilia PedroniPedroni che parteciperà al seminario – laboratorio Food & Travel 2.0. Internet del cibo, del vino e dei viaggi in qualità di consulente di digital strategy per imprese manifatturiere e di servizio e per grandi eventi culturali internazionali ci racconta il suo punto di vista sul tema di questa edizione di Ravenna Future Lessons, Change & Choose- Educazione per lo sviluppola sua prospettiva rispetto al cambiamento e al tema che andrà a trattare durante il seminario.

 

 

Il tema di questa sesta edizione di Ravenna Future Lessons è “Change & Choose- Educazione per lo sviluppo”: ci racconti uno dei più grandi cambiamenti o una scelta particolarmente importante che hai dovuto affrontare nella tua vita? E come è andata?

Il cambiamento è il motore di tutto. Fa paura, fa sognare, e muove tutto quello che facciamo. Il più grande cambiamento recente è stato passare dalla direzione di una agenzia di comunicazione digitale, con uno staff di 15 persone, per tornare alla condizione di Free Lance e inseguire nuovi obiettivi e progetti che risvegliassero il mio entusiasmo e la mia professione. L’agenzia mi ha dato moltissimo, ma volevo fare altro e concentrarmi su quello che davvero mi rende orgogliosa del lavoro che faccio. All’inizio devi fare i conti con tutti i timori e le domande di sempre: arriveranno altri clienti? Saprò ricostruire die team di lavoro da zero dopo dieci anni? Poi respiri profondamente, ti rimbocchi le maniche, e tutto ricomincia a scorrere!

 

Nella società del cambiamento continuo in cui siamo immersi quale consiglio ti senti di dare ai giovani per affrontare questo continuo “Change & Choose”?

Premetto che mi colloco ancora tra quei giovani che devono scegliere e cambiare costantemente.
Scherzi a parte, consiglierei loro di cercare di relazionarsi con persone che possono aiutarli nel loro percorso formativo, nel creare valore nella professione e, soprattutto, direi loro che oggi il lavoro è cambiato, le professioni anche, e per quanto sia corretto puntare ad avere garanzie, tutela e riconoscimenti professionali, è altrettanto importante avere prima chiaro che cosa si sta facendo e come. Siamo cresciuti con il sogno del posto fisso, perché ci hanno sempre detto che è importante avere stabilità e tutele, e non è sbagliato puntare ad averlo se è ciò che vogliamo, anzi, è sacrosanto! Ma occorre essere pronti a cambiare se necessario, reinventarsi e scegliere di agire il proprio cambiamento con serenità e consapevolezza.

 

Di cosa tratterà il tuo intervento a Ravenna Future Lessons?

Parlerò di come fare coesistere in modo sinergico ed efficace strategie di comunicazione offline e online.
Negli ultimi dieci anni siamo passati dalla ricerca spasmodica di strategie di comunicazione integrata, alla ricerca di contenuti verticali e specializzati sui mezzi di comunicazione scelti, per poi tornare alla costruzione di ecosistemi che fossero completi e crossmediali. Avere una visione d’insieme, sapere qual è l’obiettivo della strategia, saper creare un merge degli strumenti e delle azioni per raggiungere l’obiettivo, declinare un concept in modo trasversale, sono solo alcuni dei punti fondamentali per costruire strategie efficaci e che ottengano il massimo da tutti i mezzi e i media coinvolti.
Potrei andare avanti per ore a trattare questo argomento, ma mi limiterò ai 30 minuti concordati, promesso!

Vuoi ascoltare Cecilia Pedroni e tutti gli altri relatori del seminario Food & Travel 2.0. Internet del cibo, del vino e dei viaggi?

Se sei un giovane interessato a lavorare nel settore della comunicazione turistica o se sei un operatore, si tratta di un’ottima occasione per toccare con mano progetti, case history e soluzioni efficaci. Iscriviti subito, il seminario è a ingresso gratuito.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *